Slide 1
VOLONTARI DUE VOLTE
Image is not available

L’azione pro-sociale nella società di San Vincenzo De Paoli.
Una ricerca condotta con l’Università di Pisa.

società di san vincenzo de paoli

La Società di San Vincenzo De Paoli è un’associazione di volontariato senza fine di lucro che opera in tutto il mondo.

In Italia è rappresentata dalla Federazione Nazionale con sede a Roma.

Sul territorio di Bergamo e provincia operano 504 volontari suddivisi in 58 gruppi, chiamati Conferenze, facenti capo al Consiglio Centrale di Bergamo.

 

La specificità dell’operato vincenziano è la visita a domicilio di quanti necessitano di una vicinanza amica e discreta.

Altri progetti attivi sul Territorio prevedono il sostegno alle famiglie e ai singoli (percorsi formativi, inserimenti lavorativi, sostegno economico, distribuzione di alimenti e di indumenti, …) in rete con il Servizio Sociale e le reti di prossimità del Territorio, spazi extrascuola, laboratori ludico-sportivi, iniziative di sensibilizzazione sul Territorio e itinerari formativi per volontari.

La nostra realtà associativa promuove progetti di sostegno al lavoro, intesi come opportunità di integrazione sociale e possibilità concreta di autonomia.

Per rispondere al bisogno di supporto allo studio e di ricreare un luogo d’incontro capace di promuovere relazioni positive.

Iniziative di raccolte fondi, di raccolte alimentari, materiale scolastico, …

Rapporto con le Realtà Ecclesiali e con le Istituzioni

Ultime notizie

Dalla Conferenza di Leffe: Una tonnellata di cibo per i poveri

Grande successo per la raccolta alimentare dell’associazione “Amici di Luca Bosio”.

Dalla Conferenza di Villa d’Almé: Verso il nuovo anno…

Dopo lo stop imposto lo scorso anno a causa dalla zona rossa, quest’anno a nome della Parrocchia siamo finalmente riusciti a consegnare il pandoro nelle case dei nostri anziani e dei nostri ammalati.
Abbiamo proprio sperimentato il bisogno di tante persone di essere ascoltate.

Dalla conferenza di Villa d’Almè: Premio Carlo Castelli

L’ 8 ottobre, presso la Casa circondariale di Bergamo, si è svolta la XIV cerimonia di premiazione del “Premio Carlo Castelli”, legata al concorso letterario promosso dalla Federazione Nazionale Società San Vincenzo a cui hanno partecipato diversi carcerati in tutta Italia e nella quale sono stati premiati tre detenuti-scrittori che con le loro riflessioni e i loro testi hanno dato un assaggio di cosa significhi essere solidali da reclusi e in tempo di pandemia.

Progetti

8x1000
DOVE ACCADE

Percorso di progetti integrati per la risposta alle fragilità in tempo di post Covid-19.

“RIPARTIAMO DA QUI”

Fare rete tra le organizzazioni, individuare e sostenere nuove situazioni di famiglie bisognose e raccogliere informazioni utili circa le situazioni di povertà.

PROGETTO: “CANTAMI”

Raccogliere e ricordare le storie delle persone che hanno contribuito alla comunità nembrese, elaborare il lutto personale e sociale, intrecciare le generazioni per dare un senso e un futuro ai legami sociali nembresi.

Link esterni

Link esterni